Dopo una serie di qualificazioni e di semifinali avvenute nel recinto di Castiglion Fibocchi ad Arezzo, nei giorni di venerdi 5, sabato 6 e domenica 7 luglio si è svolta la finale per l’assegnazione del Campione categoria mute Enci per l’Associazione Enalcaccia.
La finale Enci ha reso l’evento importante mettendo a confronto segugi e conduttori che avevano lottato sino alla fine per raggiungere questo tanto atteso traguardo.
La cornice della finale scelta dal Nazionale è stato il recinto di Colliballi coordinato da Alberto Palermi nella bellissima atmosfera di Piancardato.
Nelle tre giornate di prova, come da regolamento Enci, hanno sciolto due mute al giorno, che nonostante il tempo caldo ma il giusto, essendo luglio, hanno dato il meglio di sè.
Il venerdi per prima sciolta è stata estratta la muta di Segugi Maremmani a pelo raso di Piergiuseppe Migliorini composta da Calimero, Whisky, Tajo, Obama, Zara e Rosa, la seconda è stata di Beagle-Harrier di Verzieri composta da Stella, Pongo, Loy, Aron, Jango, Bandito e Brigante. Il sabato al momento dell’estrazione la prima sciolta è andata a Giuliano Nocentini con la muta di Ariegeois composta da Olga, Alba, Maya, Ares, Selva ed Asso, la seconda sempre con una muta di Ariegeois Vincent Spaccapeli. Per terminare la domenica al mattino presto scioglie Alessio Guerrini del Team Barbanera con una muta di Beagle composta da Artù, Terremoto, Tango, Ronaldo, Chirona e Rocca a seguire la muta di Briquet Griffon Vendeen di Bartolini composta da Marino, Gianni, Gianna, Giulio, Gaia, Mosè e Ginevra.
Il recinto di Colliballi permette sempre di provare grandi emozioni, la sua struttura concede di stare al centro e poter sentire ogni azione fatta dai segugi. Il Giudice Enci presente alla finale che ha giudicato il lavoro delle mute con il supporto di alcuni giudici federali e accompagnatori del luogo è stato Mario Galletti. L’intera organizzazione è stata affidata a Santino Dini della sezione dell’Enalcaccia di Arezzo che ha portato sino in fondo tutto il percorso della manifestazione.

L’articolo prosegue a pagina 14 del numero 63 di Cinghiale & Cani attualmnte in edicola.

Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *